La nostra storia

Premessa storica

Il Comitato Fiere Industria C.F.I. trae origine dal Comitato Interassociativo Fiere Italiane (C.I.F.I.), costituito il 15 dicembre 1981 come espressione degli Organizzatori fieristici sostenuti da Associazioni di Categoria aderenti a Confindustria.

Il 20 novembre 1985, CIFI viene trasformato in CFI quale Associazione degli Organizzatori di fiere dedicate ai settori industriali, aderendo a Confindustria.

In data 30 novembre 1992, con la denominazione attuale CFI, il Comitato, mantenendo il ruolo di sindacato degli Organizzatori acquisisce la funzione di Agenzia di Confindustria con delega esclusiva alla trattazione dei temi fieristici.

Fino all’anno 2013 i due ruoli di CFI vengono svolti in parallelo con piena soddisfazione di Confindustria e degli Associati CFI.

Nel 2014, sotto la presidenza di Giorgio Squinzi, Confindustria e CFI concordano sulla opportunità di una revisione organizzativa sul modello tedesco in una logica di sistema.

Tale linea politica non trovato riscontro con altri Organizzatori del sistema e si è venuta successivamente ad incrociare con la riforma confederale affidata alla Commissione Pesenti.

Nel corso dell’anno 2018, tenuto conto dell’evoluzione dell’industria fieristica italiana e mondiale, si è ritenuto necessario ed opportuno ridefinire il posizionamento di CFI nell’ambito di Confindustria in una prospettiva anche di un rafforzamento della rappresentatività del sistema su scala nazionale ed internazionale, in una logica di servizio alle imprese ed in particolare alle PMI.

In stretto collegamento con gli uffici confederali si è proceduto alla riscrittura dello statuto, integrandolo con il suo Regolamento attuativo, ed il 25 marzo 2019, l’Assemblea straordinaria ha approvato all’unanimità i testi condivisi e concordati.

L’Assemblea ha inoltre approvato il Regolamento delle Sezioni Specialistiche, dando in tal modo continuità all’operato storico della Conferenza degli Enti Organizzatori (CEO).

CFI, quale Associazione degli Enti organizzatori di manifestazioni fieristiche dedicate ai settori industriali, detiene una caratteristica di trasversalità a tanti settori industriali accomunati dall’evento fieristico, strumento essenziale di supporto allo sviluppo degli scambi ed al processo di internazionalizzazione delle imprese, specie delle PMI.

Obiettivo primario è stato quello di rafforzare la legittimazione di CFI,sostenendone l’azione ad ogni livello, quale contributo alla definizione delle politiche di settore, di sviluppo associativo e di interlocuzione istituzionale.

CFI è socio aggregato di Confindustria con una configurazione atipica, con l’esercizio di compiti che si avvicinano molto a quelli riservati ai soci effettivi per quanto concerne il coordinamento con Confindustria, all’interno del sistema e verso l’esterno,  definendo un modello di relazione organizzativa molto specifico e flessibile.

Cerca Fiera