EMERGENZA CORONAVIRUS
LE FIERE DEDICATE AI SETTORI INDUSTRIALI

NEWS LETTER CFI  18/2020 –  29 aprile 2020

I Ministri dello Sviluppo Economico, della Salute e delle Infrastrutture e dei Trasporti  hanno fornito alcune indicazioni sul concetto di “attività di rilevanza strategica per l’economia nazionale” previsto all’art. 2, comma 7 del DPCM 10 aprile 2020.

Recependo una sollecitazione di Confindustria il documento ministeriale evidenzia che la formula vada riferita anche alle imprese che svolgono attività la cui prolungata sospensione rischi di determinare riflessi negativi sull’intera economia nazionale.

Più in particolare, le imprese in questione sono identificate con quelle la cui attività è prevalentemente orientata all’export e la cui prolungata sospensione rischia di far perdere al nostro Paese quote di mercato.

In tale ambito CFI ritiene che si collochino correttamente anche le attività imprenditoriali svolte dagli Organizzatori di fiere internazionali dedicate ai settori industriali, le quali sono riconosciute strumenti insostituibili per lo sviluppo delle esportazioni e la promozione del Made in Italy.

La linea politica di prevenzione dei contagi non ha consentito per il primo semestre dell’anno 2020 lo svolgimento di 21 eventi di livello internazionale organizzate dagli Associati CFI, mentre per il periodo settembre-novembre 2020 sono previste in calendario 45  manifestazioni.

Nella ragionevole previsione di un graduale allentamento dei vincoli stabiliti per l’emergenza del Coronavirus, in occasione della convocazione del Tavolo Fiere promosso dal sottosegretario di Stato, On. Manlio Di Stefano, assistito dal Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese, Amb. Lorenzo Angeloni, lo scorso 21 aprile il Presidente CFI, Massimo Goldoni, ha sottolineato l’esigenza di avere dal Governo rassicurazioni sulla possibilità oggettiva che le fiere italiane, di riconosciuto livello  internazionale in calendario da settembre a novembre 2020, possano svolgersi nel rispetto di tutte le norme igienico-sanitarie prescritte.

Il Presidente Goldoni ha dichiarato che “in questa delicata fase è strategicamente importante ricordare al mondo che il sistema fieristico italiano non si ferma e che si ripresenta più vitale di prima nello scacchiere europeo e globale, rendendo lo strumento fiera specializzata sempre più aderente alle esigenze di espositori e visitatori professionali”.
Cerca Fiera